Print Friendly, PDF & Email

 

 

La cottura nel tajine è veramente semplice e il risultato ti stupirà. Questa pentola dalla forma particolare è tipica della cultura araba. Viene utilizzata per le cotture in umido, dalle verdure agli spezzatini, ma anche i legumi e i brasati.

Inserisco due ricette che faccio abitualmente. Sono semplici ma il gusto finale è di sicuro effetto.

Per i tempi di esecuzione dovrai andare un po’ ad intuito: dipende da quanto è grande il pezzo di carne e dal tipo di verdure che andrai ad inserire.

Proviamo.

Pollo e patate nel tajine

1 kg di pollo tra cosce e sovraccosce

700 g. di patate a polpa gialla

2 carote

1 cipolla

due spicchi d’aglio

1/2 bicchiere di vino bianco secco

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

qualche fogliolina di timo e maggiorana

 

 

Un tajine di media grandezza

PROCEDIMENTO

Metti 4/5 cucchiai d’olio nel tajine, agio, cipolla tagliata a rondelle e fai rosolare per qualche minuto a fuoco vivace.

Quando la cipolla sarà un po’ appassita, metti il pollo e fai andare prima da una parte e poi dall’altra. Alza la fiamma e versa sul pollo il vino bianco, e sfumalo bene.

Aggiungi ora le patate sbucciate e tagliate a cubetti di circa 1,5 cm di lato (per darti un’idea), metti mezzo bicchiere d’acqua, un po’ di sale, mescola e chiudi il tajine.

Abbassa al minimo la fiamma.

Fai cuocere per 20 minuti, apri e metti le carote tagliate in tre/quattro parti, chiudi e fai andare ancora 15 minuti.

Assaggia: il pollo dovrà staccarsi bene dalle ossa per essere perfettamente cotto e le patate dovranno essere morbide alla prova forchetta.

Aggiusta di sale e pepe, aggiungi il timo e la maggiorana freschi e servi portando a tavola direttamente nel tajine.

Spezzatino di manzo e verdure nel tajine

800 di polpa di manzo per spezzatino a cubetti di 2 cm per lato

verdure miste: 250 g. di piattoni, 2 zucchine, 4 pomodorini rossi, 2 patate medie, 1 costa piccola, 2 carote, 2 cipolle, 2 spicchi d’aglio

1/2 bicchiere di vino bianco

1/2 bicchiere di passata di pomodoro

olio extravergine

sale e pepe

qualche fogliolina di basilico

 

 

Un tajine di grandezza media

PROCEDIMENTO

Inizia facendo rosolare in 5 cucchiai d’olio l’aglio e la cipolla tagliata a rondelle a fiamma vivace.

Quando la cipolla è colorita, metti la carne e fai andare, mescolando perchè non si attacchi, per qualche minuto.

Sfuma con il vino.

Metti un pizzico di sale, aggiungi mezzo bicchiere d’acqua e chiudi il tajine.

Abbassa bene la fiamma e fai cuocere per 30 minuti.

A questo punto aggiungi le verdure, iniziando da quelle con la cottura più lunga: patate a cubetti e piattoni tagliati a metà per primi. 

Passati 20 minuti, apri e metti le altre verdure: i pomodori tagliati a metà, le zucchine a rondelle e le coste a pezzetti.

Chiudi nuovamente e fai cuocere per altri 15 minuti.

A questo punto assaggia: la carne dovrebbe essere morbida e le verdure ben cotte. Regola di sale e pepe e aggiungi, se vuoi, qualche erba aromatica. A me piace molto il basilico.