Print Friendly, PDF & Email

 

 

La carbonara è una di quelle ricette che ognuno rielabora pensando che la propria sia la versione originale.

Per non sbagliare si dovrebbe tornare indietro alla storia di questo piatto. Era il 1944, proprio  dopo la fine della seconda guerra mondiale, e gli ingredienti disponibili erano quelli legati a quel contesto sociale. Mia nonna mi raccontava che quando si ammazzava il maiale si faceva festa!

Quindi, pancetta di maiale e uova (mi spiace contraddire i molti ma le uova utilizzate vanno messe intere, ai tempi non si disprezzava certamente l’albume!).

Il formaggio grattuggiato va bene sia pecorino che vaccino, dipende da quello che hai.

A questo punto le teorie su come ottenere la giusta cremosità si sprecano. Ho visto persone aggiungere panna, altre burro.

Il trucco è proprio il più semplice del mondo: tre cucchiai di acqua di cottura e una bella sbattuta delle uova, un velo di pepe nero e il formaggio: qualche secondo di olio di gomito e il gioco è fatto.

Ecco la ricetta. Fammi sapere com’è venuta la tua carbonara!

  • 270 gr di pasta (spaghetti)
  • 80/90 gr di pancetta affumicata in un’unica fetta
  • due uova intere
  • olio extravergine d’oliva, circa 3 cucchiai
  • sale e pepe quanto basta
  • formaggio grattugiato (pecorino o vaccino a piacere)

 

 

pentola per la cottura della pasta

padella per la cottura della pancetta, ma abbastanza grande da contenere anche la pasta

 

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa metti l’acqua nella pentola per la pasta e accendi il fuoco

Intanto taglia la pancetta a cubetti abbastanza regolari e mettila nella padella con tre cucchiai d’olio: anche questa sul fuoco, fiamma dolce, chiusa con il coperchio. La pancetta deve rosolare senza bruciarsi o indurirsi, quando avrà un aspetto croccantino e bruno spegni la fiamma.

Ora rompi le uova in una ciotola, metti un pizzico di sale e uno di pepe, aggiungi il formaggio grattuggiato e sbatti il tutto per qualche secondo: dovrai ottenere una crema liscia.

Quando l’acqua bolle metti il sale (non esagerare, la pancetta è già saporita), “butta” gli spaghetti e aspetta la cottura (indicata sulla confezione della pasta, quando l’acqua avrà ripreso il bollore puoi far partire il timer). Scolala al dente. Ricorda di  tenere da parte due/tre cucchiai di acqua di cottura.

Metti la pasta nella padella insieme alla pancetta. Aggiungi l’acqua di cottura alle uova, mescola velocemente. Butta la crema sulla pasta e mescola bene.

Presentazione del piatto

Servi la pasta nei piatti piani arrotolando gli spaghetti con il forchettone. Con un cucchiaio raccogli la pancetta e guarnisci la pasta, spolvera di formaggio grattuggiato e di pepe nero.

Che fame!!