Print Friendly, PDF & Email

Messico viaggio fai da te

Tutto quello che devi sapere per organizzare un viaggio perfetto

Periodo di viaggio: da dicembre ad aprile.

Voli: non più di uno scalo intermedio (se lo scalo è negli USA dovrai fare l’ESTA): andata e ritorno per 2 persone da 600 a 800 euro a testa.

Alloggi e Hotel: scelti su Booking.com. I costi sono variabili, si trovano anche soluzioni a poco prezzo ma occhio alla pulizia.

Mezzi di trasporto: Bus ADO, trasporto collettivo, voli interni, auto a noleggio.

Altre spese: escursioni prenotate in loco. Il costo varia da in minimo di 30 euro.

Passaporto.

Assicurazione sanitaria.

GUIDA Lonely Planet e Routard

Patente internazionale per noleggiare l’auto.

NO visto fino a 90 giorni di soggiorno

NO vaccinazioni particolari

SI ad un buon repellente per insetti

INTRODUZIONE

Andare in vacanza in Messico, ma come? Vacanza fai da te o viaggio organizzato?

Secondo me il Messico è una destinazione da valutare bene. In questo articolo troverai le informazioni che ti servono per decidere come organizzarti.

Primo, come spostarsi?

Su questo argomento c’è molto da dire.

1-

Per quanto riguarda l’auto a noleggio, ho noleggiato l’auto ovunque nel mondo quindi sono assolutamente convinta che avere un mezzo proprio sia fondamentale per muoversi liberamente.

Guidare in Messico non è un problema, le strade non sono particolarmente disagiate e la segnaletica, anche se non è eccezionale, è sufficiente. Il problema è la polizia. La corruzione è ancora oggi molto diffusa, anche se il governo messicano sta cercando di combatterla. La polizia ferma i turisti, assume un atteggiamento intimidatorio, usa come arma di ricatto il sequestro dei documenti personali e la perdita di tempo per riaverli indietro. Chiede soldi, anche se solitamente non si tratta di grosse cifre. Il fatto è che questi episodi, almeno a me, rovinano un po’ la vacanza.

L’altra cosa da tenere a mente è la truffa dei benzinai. Vai a far benzina, il tipo al distributore prende i soldi e poi, facendo finta di niente, scambia velocemente le banconote, pretende altro denaro sostenendo che i 500 pesos che gli hai dato in realtà erano 50, e cose di questo tipo.

Queste situazioni si verificano in tutto il Messico, ma maggiormente nelle regioni del centro nord. Ho quindi preferito noleggiare l’auto solo nello Yucatan, dove questi episodi ci sono ma sono meno frequenti.

Certo, in generale (nella vita) bisogna avere un po’ di spirito combattivo, farsi vedere sicuri e non lasciarsi sopraffare. Se farai così, uscirai da queste situazioni senza essere derubato, nè dalla polizia nè da altri.

2-

Un altro punto che voglio toccare è quello dei viaggi in bus notturni soprattutto nel tratto Palenque / Merida.  Sembra che sempre più di frequente i bus notturni vengano fermati e i turisti derubati. Pare con la complicità di alcuni autisti. Oppure, ancora più di frequente, che all’interno dei bus ci siano borseggiatori (questo però succede ovunque nel mondo!) che aspettano il momento giusto per aprire i bagagli e rubare soldi e documenti.

Ho letto vari racconti di viaggiatori che ha vissuto queste situazioni. Sono dell’idea che  “tutto il mondo è paese” e devi stare sempre attento ai tuoi oggetti personali ovunque ti trovi. Ma dopo aver letto diversi racconti tutti su quest’argomento, anche sul forum americano di Tripadvisor, non so che pensare. Bus SI o bus NO? 

3-

A questo punto ho pensato che prendere voli interni sulle tappe più lunghe fosse una buona idea, e ho trovato sui siti delle compagnie low cost messicane dei prezzi veramente imbattibili. Certo, i voli diretti sono pochi e per accaparrarteli dovrai prenotare per tempo!

Secondo, quale itinerario scegliere?

Il Messico è affascinante! Città coloniali, Chiapas, Yucatan… quante cose da vedere!! E quanti chilometri da fare! Per non parlare del fatto che in vacanza ci si dovrebbe anche riposare e divertire! 

Per questo ti consiglio di andare in Messico quando puoi disporre di almeno due settimane. Sarebbe veramente un peccato non poter visitare una parte delle meravigliose attrazioni Maya o rinunciare a godersi il favoloso mare dei Caraibi! Tanto più che i biglietti aerei non sono proprio economici e il viaggio è piuttosto lungo.

Se non hai molto tempo puoi decidere di acquistare qualche tour organizzato che ti permetta di vedere le attrazioni imperdibili più velocemente. Trovo che sia la soluzione migliore per ottimizzare i tempi e così facendo riuscirai anche a risparmiare dei soldi.

Il viaggio che troverai qui di seguito è impostato su due settimane. La prima più strong, con molte escursioni, dovrai correre un po’. La seconda più soft, visite si ma intervallate da giornate dedicate al mare e al relax.

E’ un itinerario versatile. Puoi cambiarlo a seconda delle tue esigenze.

Indice dei contenuti

Prima parte: Città del Messico

dal 1 al 4 giorno

Seconda parte: il Chiapas

dal 5 all’8 giorno

Terza parte: penisola dello Yucatan

dall’8 al 15 giorno

Conclusioni

Messico: ecco come organizzare una vacanza perfetta!

 

Ti consiglio di strutturare il tuo viaggio così:

  1. volo di andata per Città del Messico,
  2. escursioni con base Città del Messico (trasporto pubblico e operatori locali)
  3. volo per Tuxtla Gutierrez
  4. escursioni con base San Cristobal de las Casas
  5. volo per Cancun
  6. noleggio auto
  7. mare e escursioni con base a Tulum
  8. volo di ritorno da Cancun

 

Ecco l’itinerario

Prima parte: Città del Messico

La prima cosa da fare quando si organizza un “viaggione” tipo questo è prenotare i voli. Ti consiglio di farlo appena possibile. Se il tuo periodo di viaggio cade in alta stagione, prima prenoti più risparmi! Per viaggiare a dicembre di solito prenoto i voli a gennaio/febbraio, quasi un anno prima! Prenota insieme anche l’assicurazione di annullamento e sanitaria, così da avere la copertura in caso di imprevisti.

Volo 1: Italia / Città del Messico

Volo 2: Città del Messico / Tuxtla Gutierrez (VivaAerobus voli diretti costo circa 70 euro a persona)

Volo 3: Tuxtla Gutierrez / Cancun (VivaAerobus voli diretti costo circa 70 euro a persona)

Volo 4: Cancun / Italia

 

 

1 e 2 GIORNO

Città del Messico

Parti presto al mattino per visitare la parte più famosa della città: Zòcalo, una delle piazze più grandi al mondo. Qui troverai la Cattedrale Metropolitana, una chiesa tra le più grandi del mondo, costruita sopra un antico tempio azteco, e il Palazzo Nazionale, uno degli edifici più belli della città, residenza ufficiale del presidente. Puoi dare un’occhiata al sito ufficiale.

Il Templo Mayor ospita i resti archeologici del Grande Tempio di Tenochtitlán. La maggior parte delle scoperte archeologiche Atzeche sono ospitate qui e nel Museo Nazionale di Antropologia, il museo più importante del Messico.

Ti consiglio di partecipare ad uno dei Free Walking Tour. Ti permette di fare il giro di Città del Messico con una guida in inglese o in spagnolo ed è ad offerta libera. Potrai sicuramente vedere di più e in meno tempo, e poi i messicani sono veramente simpatici! E’ un modo come un altro per conoscere gente del posto.

3 GIORNO

Teotihuacan

Potrai raggiungere il sito con il bus (Terminal Central de Autobuses del Norte – la mappa qui) in un’oretta circa.

Il sito di Teotihuacan è veramente molto grande e potrai (se vuoi, io NO, sono terrorizzata!) scalare le piramidi tra cui quella famosissima del Sol. Trovi orari e prezzi e ogni altra informazione sul sito ufficiale.

 

4 GIORNO

Puebla e Oaxaca – Monte Alban

Prendendo il bus della ADO si arriva senza problemi a Puebla, patrimonio UNESCO.

Vale assolutamente la pena passare qui una giornata e visitare anche la vicina Oaxaca (10 chilometri), e magari organizzare un tour guidato per il famosissimo sito archeologico del Monte Alban (poco più di 20 euro a persona, è imperdibile!)

 

Seconda parte: il Chiapas

Il Chiapas è la regione più a sud del Messico e una tra le più povere. Qui vivono ancora le popolazioni indigene discendenti dai Maya.

5 GIORNO

Città del Messico / Tuxtla Gutierrez

Con la compagnia VivaAerobus ci sono voli diretti. In circa un’ora e mezzo sarai nella regione del Chiapas! 

5/6/7/8 GIORNO

San Cristobal de las Casas

San Cristobal de Las Casas fa parte della lista dei Pueblos Magico (le città magiche del Messico).

E’ la capitale coloniale delle Chiapas. Le popolazioni che abitano questa città si chiamano Tzoltzil e Tzatzal!

Potrai fare una passeggiata nelle viette del centro, vedere le case colorate e le bancarelle di prodotti locali. Certo, il turismo la fa da padrone, non aspettarti pura autenticità!

Da qui potrai fare de escursioni al Canyon de Sumidero, a Palenque e alle cascate Agua Azul. Sono escursioni impegnative, tieni presente che solo per il Canyon è necessaria una giornata intera.

Villaggio Maya San Juan Chamula

Una parentesi per i villaggi indios che è possibile visitare partendo da San Cristobal.

Ci sono agenzie locali che organizzano le escursioni ai villaggi. Per esperienza personale, tieni presente che il turismo ha reso questi villaggi una vetrina per i migliaia di spettatori che passano tutti i giorni. Non è possibile in questo modo mantenere la propria autenticità! Trai tu le tue conclusioni.

 

 

Terza parte: penisola dello Yucatan

8 GIORNO

Tuxtla Gutierrez / Cancun

Volo con la VivaAerobus. C’è un solo volo diretto al giorno, prenota per tempo!

Noleggia l’auto con Rentalcars.com 

8/15 GIORNO

Tulum

Siamo arrivati alla parte della vacanza dedicata alla Penisola dello Yucatan. Qui potrai girare in lungo e in largo, scoprire nuove spiagge, visitare famosi siti archeologici, fare vita da mare e rilassarti.

Ti consiglio quattro escursioni assolutamente da fare partendo da Tulum:

Chichén Itzá
Il nome Chichen Itza deriva dalle parole Chi (bocca) Che’en (pozzo) Itz (magia) e Ha (acqua). La città di Chichen Itza ha ben due grandi cenotes, ricchezza incredibile per una regione carente d’acqua come lo Yucatan.
E infatti la città, nata circa nel 600 d.C., ha prosperato fino a diventare la più importante della civiltà Maya per seicento anni.
Il complesso archeologico di Chichen Itza si estende per circa tre chilometri quadrati.
Oltre alla piramide di Kukulkan ti consiglio di visitare anche l’osservatorio astronomico (Caracol), il Tempio dei guerrieri e il campo da gioco.
Sarebbe meglio organizzarsi con una guida perchè il sito è molto grande da risultare difficile da visitare senza un orientamento preciso.

Riserva della biosfera Sian Ka’an
La riserva fa parte del patrimonio Unesco dal 1987.

Ti consiglio di prenotare una gita in barca per vedere delfini, tartarughe e coccodrilli liberi nel loro habitat naturale. Potrai anche fare snorkeling alla barriera corallina.
Un’escursione faticosa perchè  le strade sono veramente sconnesse ma che vale la pena di fare!
Laguna rosa di Las Coloradas
Questa laguna si trova nel piccolo villaggio di pescatori di Las Coloradas, sulla costa orientale dello Yucatan, nella riserva naturale di Ría Lagartos Biosphere Reserveè. Si tratta di una zona di saline di un colore rosa intenso. Ti consiglio di fare le foto dalla strada perchè se vorrai fare una passeggiata vicino all’acqua dovrai pagare inspiegabilmente 100 pesos di “pedaggio”.
Città di Izamal e di Villadolid
Queste due città coloniali valgono davvero la pena di essere visitate.

Sono entrambe popolate dai discendenti dei Maya e qui, oltre al messicano, si parla anche la lingua antica.
Izamal è soprannominata la città gialla per il colore dei suoi edifici.

Villadolid è famosa per il Convento di San Bernardino e la cattedrale di San Gervasio.
Entrambe le città sono state inserite nella lista delle Città Magiche del Messico.

 

Conclusioni

Il Messico sarà un viaggio bellissimo! Solo organizzandolo sono entrata in modalità viaggiatore e ho una gran voglia di partire davvero!! Ecco gli ultimi consigli.

1- Fai una valigia leggera, non portare roba inutile che con certezza non metterai! Tieni presente che in ogni caso sarà caldo, leggi il mio articolo su cosa mettere in valigia per una vacanza al mare e aggiungi una felpa leggera ma calda che servirà per ripararti dall’area condizionata.

2- Porta con te un portadocumenti da mettere sotto gli abiti, per tenere sempre soldi e documenti sotto controllo. Io uso questo.

3- Usa le lavanderie self service per lavare gli indumenti giornalieri: così facendo potrai portare il cambio per sette giorni e usarlo per quattordici.

4- porta degli asciugamani da mare in microfibra, che sono facilmente lavabili e si asciugano rapidamente. Non è necessario che siano giganteschi, ci sono diverse misure tutte con la loro borsettina che li rende compatti.

5- porta posate di plastica per le volte che mangerai al volo, e una scheda di quelle multifunzioni (apribottiglie, coltellino, cacciavite) che se messe nel portafoglio puoi portare sull’aereo: potrà esserti utilissima.

E ora che tutto è pronto, enjoy your trip!

 

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto: ti risponderò appena posso!

Carmen