Print Friendly, PDF & Email

Premessa

 

Quando si parla di thriller, per me uno dei re indiscussi è Jo Nesbo.  I suoi libri mi incollano alle pagine, creano dipendenza! 

Il personaggio principale, che imparerai a conoscere e amare nei ben dodici libri della serie, è il commissario Harry Hole, un uomo affascinante, alto quasi due metri, biondo e dal fisico possente. Insomma, un vichingo! 

Harry ha una predisposizione naturale al lavoro che svolge, ha intuizioni geniali e riesce a risolvere casi per altri impossibili. 

Un uomo che, come si dice, ha guardato l’anima nera dell’umanità ed è sopravvissuto.

Ma è difficile convivere con tutto questo.  Harry è  gravemente dipendente da alcool e droga. Conduce una vita sregolata oltre ogni limite che lo porta a decisioni sbagliate e conseguenze devastanti. 

Tutto ciò sino a quando non incontra Rakel, l’unica donna che amerà mai nella sua vita. Per lei riesce a ripulirsi, disintossicarsi, tornare ad essere un uomo normale. 

Ma il destino non è clemente con lui…

La trama

Oslo, scende la prima neve. Birte rincasa dal lavoro, e nel giardino, di fronte alla sua finestra, vede un pupazzo di neve. Un pupazzo di neve che sembra la stia guardando…

Poche ore dopo, la sciarpa di Birte è al collo del pupazzo e lei è scomparsa. 

Harry Hole, il commissario della polizia, inizia le indagini. Il caso ha molte somiglianze con numerose sparizioni avvenute a Oslo negli ultimi anni. Tutte donne sparite durante la prima nevicata in città.

Harry Hole è l’unico che può riuscire a fermarlo, ma quale sarà il prezzo da pagare?

La mia recensione

L’amore verso questo autore è nato con un altro libro, “Il Pettirosso”, anche questo della serie di Harry Hole. Dopo due pagine ero già conquistata. 

Voglio però recensire “L’uomo di Neve” perchè, secondo me, è il libro tra tutti di più semplice lettura. 

Jo Nesbo non è una compagnia facile. Nei suoi libri ci sono meccanismi a volte un po’ intricati che mettono alla prova l’attenzione del lettore meno convinto. “L’Uomo di Neve” è veramente ben scritto: trama lineare, indagine ben strutturata e tutto scorre in modo chiaro e veloce, cattura il lettore sin dall’inizio. 

Se quello che cerchi è un thriller serie, dai meccanismi originali, da trattenere il fiato e sgombrare la mente, questo libro fa per te. Lo consiglio.