Print Friendly, PDF & Email

Alloggio turistico: come tutelarsi dalle fregature

 

Non auguro a nessuno di arrivare a destinazione e scoprire che l’alloggio prenotato non rispecchia quello visto su internet o che non è neppure lontanamente paragonabile a quello della descrizione dell’annuncio  pubblicitario.

Ma se dovesse accadere questa situazione, cosa fare??

Ti consiglio di mantenere sempre la calma per cercare di risolvere bonariamente la questione.

Se si tratta di un hotel, prova a chiedere che venga sostituita la camera, o che venga pulita se il problema è la mancanza di pulizia.

Se si tratta di un alloggio, purtroppo sarà difficile che la persona che te l’ha affittato ne abbia un altro con caratteristiche migliori. Potresti, a titolo di risarcimento, chiedere una riduzione del prezzo.

Se l’approccio morbido dovesse fallire, ti consiglio di andare dalle autorità locali e sporgere denuncia: porta le fotografie dell’alloggio e una ricevuta di quanto hai pagato. Sicuramente la struttura subirà le conseguenze del comportamento disonesto.

Se, ultima ipotesi, si tratta di struttura prenotata all’interno di un pacchetto turistico tramite agenzia di viaggi, allora una volta rientrato a casa potrai promuovere un’azione legale per chiedere il risarcimento della “vacanza rovinata”.

Tutto questo certo non è piacevole, ma purtroppo ogni anno sento di persone che hanno subito questa disavventura senza fare niente.

Da sempre nelle località turistiche ci sono appartamenti in affitto per la stagione con il pagamento “in nero”. E molte volte si tratta di alloggi in stato di mala manutenzione e senza neppure i servizi primari. 

Bisogna denunciare queste situazioni perchè le vacanze arrivano una sola volta all’anno e bisognerebbe potersele godere!

Spero il mio articolo possa esserti utile, ma spero di più che non ti succeda di trovarti in questa situazione…